La Bohème

Posted by on August 6, 2020

 Gran Teatro Torre del Lago 20014  Daniela Dessì, Alida Berti, Fabio Armiliato, Alessandro Luongo Orchestra e Coro Festival Puccini Direttore Valerio Galli Scene Luciano Ricceri Costumi Cristina Da Rold Luci Valerio Alfieri Regia Ettore Scola https://metoperafree.brightcove.services/?videoId=6169178337001 https://ok.ru/video/1346877196917 Recorded live on January 16, 1982 Jose Carreras, Teresa Stratas, Renata Scotto, Richard Stilwell, Allan Monk, James Morris,

 Gran Teatro Torre del Lago 20014

 Daniela Dessì, Alida Berti, Fabio Armiliato, Alessandro Luongo

Orchestra e Coro Festival Puccini
Direttore Valerio Galli

Scene Luciano Ricceri
Costumi Cristina Da Rold
Luci Valerio Alfieri
Regia Ettore Scola

https://metoperafree.brightcove.services/?videoId=6169178337001

https://ok.ru/video/1346877196917

Recorded live on January 16, 1982

Jose Carreras, Teresa Stratas, Renata Scotto, Richard Stilwell, Allan Monk, James Morris, Italo Tajo

Conductor James Levine
Metropolitan Opera Orchestra
Metropolitan Opera Chorus
Chorus Master David Stivender
Stage Director Franco Zeffirelli
Stage Designer Franco Zeffirelli
Costume Designer Peter J.Hall
Lightning Designer Gil Wechsler

https://metoperafree.brightcove.services/?videoId=6168928568001

Conductor
Marco Armiliato

Regia
Franco Zeffirelli

Set designer
Franco Zeffirelli

Costume designer
Peter J. Hall

Lighting designer
Gil Wechsler

Revival stage director
Gregory Keller

Marcello
Lucas Meachem

Rodolfo
Michael Fabiano

Colline
Matthew Rose

Schaunard
Alexey Lavrov

Benoit
Paul Plishka

Mimì
Sonya Yoncheva

Parpignol
Gregory Warren

Alcindoro
Paul Plishka

Musetta
Susanna Phillips

Customhouse sergeant
Jason Hendrix

Customhouse officer
Joseph Turi

July 2020

6
Puccini’s La Bohème
Transmitted live on February 24, 2018

 7
Verdi’s Il Trovatore
Recorded live on October 15, 1988

8
Mozart’s Così fan tutte
Transmitted live on April 26, 2014

 9
Zandonai’s Francesca da Rimini
Transmitted live on March 16, 2013

10
Tchaikovsky’s Eugene Onegin
Transmitted live on October 5, 2013

 11
Puccini’s Madama Butterfly
Transmitted live on November 9, 2019

12
Wagner’s Tristan und Isolde
Recorded live on December 18, 1999

Arcimboldi 2003

Conductor Bruno Bartoletti
Regia Franco Zeffirelli

Rodolfo Marcelo Alvarez
Marcello Robert Servile
Matteo Peirone
Angelo Romero
Gallardo Domas

https://metoperafree.brightcove.services/?videoId=6152411577001

Met Opera 1997

Mimì Renata Scotto
Rodolfo Luciano Pavarotti
Musetta Maralin Niska
Marcello  Ingvar Wixell
Schaunard Allan Monk
Colline Paul Plishka
Benoit Italo Tajo
Alcindoro  Andrea Velis

Regia Pier Luigi Pizzi
Conductor James Levine

https://www.raiplay.it/programmi/labohemeteatroliricodicagliari?fbclid=IwAR1LpC7GTLsuvjoWhvRJ38oxMqmpOWDZRi_nJCVO8qHaHj4Wnt0ibgUZ0Jk

Wien January 2020

Roberto Alagna (Rodolfo)
Maria Agresta (Mimì)
Artur Ruciński (Marcello)
Susanna Philips (Musetta)
Eliot Madore (Schaunard)
Christian Van Horn (Colline)
Donald Maxwell (Benoit)

Franco Zefirelli Regia
Marco Armiliato Conductor

May 2020

1
La Bohème (Vorstellung vom 22. Dezember 2019)*
Dirigent: Marco Armiliato | Inszenierung: Franco Zeffirelli
u. a. mit Stefan Pop (Rodolfo), Irina Lungu (Mimì), Mariam Battistelli (Musetta), Marco Caria (Marcello), Samuel Hasselhorn (Schaunard), Ryan Speedo Green (Colline), Marcus Pelz (Benoit/Alcindoro)

2
Wagners Nibelungenring für Kinder (Vorstellung vom November 2007)*
Dirigent: Jendrik Springer | Inszenierung: Matthias von Stegmann
u. a. mit Ildikó Raimondi (Brünnhilde), Herwig Pecoraro (Siegfried), Adrian Eröd (Wotan), Daniela Fally (Waldvögelein), Janusz Monarcha (Fafner)

2
Fidelio (Vorstellung vom 9. Juni 2015)*
Dirigent: Adam Fischer | Inszenierung: Otto Schenk
u. a. mit Robert Dean Smith (Florestan), Nina Stemme (Leonore),
Sebastian Holecek (Don Fernando), Jochen Schmeckenbecher (Don Pizarro), Lars Woldt (Rocco), Annika Gerhards (Marzelline)

3
Pelléas et Mélisande (Vorstellung vom 30. Juni 2017)*
Dirigent: Alain Altinoglu | Inszenierung: Marco Arturo Marelli
u. a. mit Franz-Josef Selig (Arkel), Bernarda Fink (Geneviève), Adrian Eröd (Pelléas), Simon Keenlyside (Golaud), Olga Bezsmertna (Mélisande), Maria Nazarova (Yniold)

4
Don Quixote (Vorstellung vom 8. und 31. Mai 2016)
Dirigent: Kevin Rhodes | Choreographie: Rudolf Nurejew |
u. a. mit Kamil Pavelka (Don Quixote), Maria Yakovleva (Kitri/Dulcinea),
Denys Cherevychko (Basil), Ketevan Papava (Eine Straßentänzerin), Roman Lazik (Espada),Mihail Sosnovschi (Ein Zigeuner), Olga Esina (Die Königin der Dryaden),Kiyoka Hashimoto (Amor)
Eine Aufzeichnung des ORF in Kooperation mit Unitel.

5
Eugen Onegin (Vorstellung vom 26. November 2019)*
Dirigent: Michael Güttler | Inszenierung: Falk Richter
u. a. mit Marina Rebeka (Tatjana), Margarita Gritskova (Olga),
Boris Pinkhasovich (Eugen Onegin), Pavol Breslik (Lenski), Ferruccio Furlanetto (Fürst Gremin)

6
I puritani (Vorstellung vom 10. März 2015)*
Dirigent: Marco Armiliato | Inszenierung: John Dew
u. a. mit Olga Peretyatko (Elvira), Carlos Álvarez (Sir Riccardo Forth),
John Tessier (Lord Arturo Talbo), Jongmin Park (Sir Giorgio)

7
Werther (Vorstellung vom 31. März 2017)*
Dirigent: Frédéric Chaslin | Inszenierung: Andrei Serban
u. a. mit Ludovic Tézier (Werther), Sophie Koch (Charlotte), Adrian Eröd (Albert), Alexandru Moisiuc (Le Bailli), Maria Nazarova (Sophie)

8
Peer Gynt (Vorstellung vom 4. Dezember 2018)
Dirigent: Simon Hewett | Choreographie: Edward Clug
u. a. mit Jakob Feyferlik (Peer Gynt), Alice Firenze (Solveig), Eno Peci (Der Tod), Zsolt Török (Ein Hirsch), Franziska Hollinek (Åse, Peer Gynts Mutter),
Ioanna Avraam (Ingrid, die Braut), Nikisha Fogo (Die Frau in Grün)
Eine Aufzeichnung der Wiener Staatsoper in Kooperation mit ORF III und Unitel.

9
Die Zauberflöte für Kinder (Vorstellung vom 28. Februar 2003)
Dirigent: Seiji Ozawa | Regie: Diana Kienast
u. a. mit Walter Fink (Sarastro), Arnold Bezuyen (Tamino), Marlis Petersen (Königin der Nacht), Genia Kühmeier (Pamina), Hans Peter Kammerer (Papageno), Ileana Tonca (Papagena), Herwig Pecoraro (Monostatos)
Eine Aufzeichnung des ORF.

9
Der Freischütz (Vorstellung vom 11. September 2018)*
Dirigent: Sebastian Weigle | Inszenierung: Christian Räth
u. a. mit Samuel Hasselhorn (Ottokar), Anna Gabler (Agathe), Chen Reiss (Ännchen), Tomasz Konieczny (Caspar), Christopher Ventris (Max), Hans Peter Kammerer (Samiel)

10
Il barbiere di Siviglia (Vorstellung vom 21. Mai 2019)*
Dirigent: Evelino Pidò | Inszenierung: Günther Rennert
u. a. mit Juan Diego Flórez (Graf Almaviva), Paolo Rumetz (Bartolo),
Margarita Gritskova (Rosina), Rafael Fingerlos (Figaro)

11
Schwanensee (Vorstellung vom 16. März 2014)
Dirigent: Alexander Ingram | Choreographie: Rudolf Nurejew
u. a. mit Vladimir Shishov (Prinz Siegfried), Olga Esina (Odette/Odile),
Eno Peci (Zauberer Rotbart)
Eine Aufzeichnung des ORF in Kooperation mit Unitel.

12
Ariadne auf Naxos (Vorstellung vom 23. Oktober 2014)
Dirigent: Christian Thielemann | Inszenierung: Sven-Eric Bechtolf
u. a. mit Soile Isokoski (Primadonna/Ariadne), Johan Botha (Tenor/Bacchus),
Sophie Koch (Der Komponist), Daniela Fally (Zerbinetta)
Eine Aufzeichnung der Wiener Staatsoper in Kooperation mit Unitel.

13
Don Pasquale (Vorstellung vom 21. April 2016)
Dirigent: Evelino Pidò | Inszenierung: Irina Brook
u. a. mit Michele Pertusi (Don Pasquale), Valentina Naforniţă (Norina),
Adam Plachetka (Doktor Malatesta), Juan Diego Flórez (Ernesto)
Eine Aufzeichnung der Wiener Staatsoper in Kooperation mit ORF III und Unitel.

14
Das Rheingold (Vorstellung vom 8. Jänner 2019)*
Dirigent: Axel Kober | Inszenierung: Sven-Eric Bechtolf
u. a. mit Tomasz Konieczny (Wotan), Clemens Unterreiner (Donner), Jörg Schneider (Froh), Norbert Ernst (Loge), Jochen Schmeckenbecher (Alberich), Herwig Pecoraro (Mime), Jongmin Park (Fasolt), Sorin Coliban (Fafner), Sophie Koch (Fricka), Anna Gabler (Freia), Monika Bohinec (Erda)

15
Die Walküre (Vorstellung vom 8. April 2018)*
Dirigent: Adam Fischer | Inszenierung: Sven-Eric Bechtolf
u. a. mit Christopher Ventris (Siegmund), Jongmin Park (Hunding),
Tomasz Konieczny (Wotan), Simone Schneider (Sieglinde), Iréne Theorin (Brünnhilde), Michaela Schuster (Fricka)

16
Pünktchen und Anton (Vorstellung vom 8. Mai 2010)*
Dirigent: Friedrich Pfeiffer | Inszenierung: Matthias von Stegmann
u. a. mit Daniela Fally (Pünktchen), Roxana Constantinescu (Anton),
Ioan Holender (Herr Pogge), Ildikó Raimondi (Frau Pogge)

16
Don Pasquale (Vorstellung vom 31. Oktober 2016)*
Dirigent: Frédéric Chaslin | Inszenierung: Irina Brook
u. a. mit Michele Pertusi (Don Pasquale), Valentina Naforniţă (Norina),
Alessio Arduini (Doktor Malatesta), Dmitry Korchak (Ernesto)

17
Siegfried (Vorstellung vom 4. Juni 2015)*
Dirigent: Simon Rattle | Inszenierung: Sven-Eric Bechtolf
u. a. mit Stephen Gould (Siegfried), Evelyn Herlitzius (Brünnhilde),
Tomasz Konieczny (Der Wanderer), Richard Paul Fink (Alberich), Janina Baechle (Erda), Herwig Pecoraro (Mime), Mikhail Petrenko (Fafner)

18
Götterdämmerung (Vorstellung vom 5. Juni 2017)*
Dirigent: Peter Schneider | Inszenierung: Sven-Eric Bechtolf
u. a. mit Stefan Vinke (Siegfried), Petra Lang (Brünnhilde), Regine Hangler (Gutrune), Falk Struckmann (Hagen), Marcus Eiche (Gunther), Jochen Schmeckenbecher (Alberich), Waltraud Meier (Waltraute)

19
Der Freischütz (Vorstellung vom 14. Juni 2018)
Dirigent: Tomáš Netopil | Inszenierung: Christian Räth
u. a. mit Adrian Eröd (Ottokar), Camilla Nylund (Agathe), Daniela Fally (Ännchen), Alan Held (Caspar), Andreas Schager (Max), Hans Peter Kammerer (Samiel)
Eine Aufzeichnung des ORF in Kooperation mit Unitel.

20
Der Nussknacker (Vorstellung vom 7. Oktober 2012)
Dirigent: Paul Connelly | Choreographie: Rudolf Nurejew
u. a. mit Liudmila Konovalova (Clara), Vladimir Shishov (Drosselmeyer/Der Prinz), Emilia Baranowicz (Luisa), Davide Dato (Fritz)
Eine Aufzeichnung des ORF in Kooperation mit Unitel.

21
Don Giovanni (Vorstellung vom 20. Jänner 2018)*
Dirigent: Sascha Goetzel | Inszenierung: Jean-Louis Martinoty
u. a. mit Ludovic Tézier (Don Giovanni), Dan Paul Dumitrescu (Il Commendatore), Ekaterina Siurina (Donna Anna), Jinxu Xiahou (Don Ottavio), Annette Dasch (Donna Elvira), Luca Pisaroni (Leporello), Valentina Naforniţă (Zerlina), Clemens Unterreiner (Masetto)

22
Idomeneo (Vorstellung vom 22. Februar 2019)
Dirigent: Tomáš Netopil | Inszenierung: Kasper Holten
u. a. mit Bernard Richter (Idomeneo), Rachel Frenkel (Idamante), Irina Lungu (Elettra), Valentina Naforniţă (Ilia), Pavel Kolgatin (Arbace)
Eine Aufzeichnung der Wiener Staatsoper in Kooperation mit ORF III.

23
Patchwork (Vorstellung vom 29. Jänner 2017)*
Dirigent: Witolf Werner | Inszenierung: Silvia Armbruster
u. a. mit Stephanie Houtzeel (Vera), Clemens Unterreiner (Niko), Wolfram Igor Derntl (Tom), Hyuna Ko (Melanie); Kinder der Opernschule der Wiener Staatsoper

23
Arabella (Vorstellung vom 18. Dezember 2014)*
Dirigent: Ulf Schirmer | Inszenierung: Sven-Eric Bechtolf
u. a. mit Wolfgang Bankl (Graf Waldner), Carole Wilson (Adelaide),
Anne Schwanewilms (Arabella), Genia Kühmeier (Zdenka), Tomasz Konieczny (Mandryka), Daniela Fally (Fiakermilli)

24
Die Zauberflöte (Vorstellung vom 29. Dezember 2017)*
Dirigent: Adam Fischer | Inszenierung: Moshe Leiser, Patrice Caurier
u. a. mit Jörg Schneider (Tamino), René Pape (Sarastro), Hila Fahima (Königin der Nacht), Olga Bezsmertna (Pamina), Ileana Tonca (Papagena), Thomas Tatzl (Papageno)

25
Don Giovanni (Vorstellung vom 29. Jänner 2017)*
Dirigent: Adam Fischer | Inszenierung: Jean-Louis Martinoty
u. a. mit Simon Keenlyside (Don Giovanni), Sorin Coliban (Il Commendatore), Irina Lungu (Donna Anna), Benjamin Bruns (Don Ottavio), Dorothea Röschmann (Donna Elvira), Erwin Schrott (Leporello),
Ileana Tonca (Zerlina), Manuel Walser (Masetto)

26
La fille du régiment (Vorstellung vom 25. September 2016)*
Dirigent: Evelino Pidò | Inszenierung und Kostüme: Laurent Pelly
u. a. mit Julie Fuchs (Marie), John Tessier (Tonio), Donna Ellen (Marquise de Berkenfield), Carlos Álvarez (Sulpice), Marcus Pelz (Hortensius)

27
Salome (Vorstellung vom 24. Jänner 2020)*
Dirigent: Michael Boder | Inszenierung: Boleslaw Barlog
u. a. mit Lise Lindstrom (Salome), Herwig Pecoraro (Herodes), Waltraud Meier (Herodias), Michael Volle (Jochannan), Carlos Osuna (Narraboth)

28
Tristan und Isolde (Vorstellung vom 18. Jänner 2015)*
Dirigent: Peter Schneider | Inszenierung: David McVicar
u. a. mit Peter Seiffert (Tristan), Iréne Theorin (Isolde), Albert Dohmen (König Marke), Tomasz Konieczny (Kurwenal), Gabriel Bermúdez (Melot), Petra Lang (Brangäne)

29
Don Giovanni (Vorstellung vom 1. November 2015)*
Dirigent: Adam Fischer | Inszenierung: Jean-Louis Martinoty
u. a. mit Mariusz Kwiecien (Don Giovanni), Sorin Coliban (Il Commendatore),
Marina Rebeka (Donna Anna), Benjamin Bruns (Don Ottavio), Juliane Banse (Donna Elvira), Erwin Schrott (Leporello), Andrea Carroll (Zerlina), Jongmin Park (Masetto)

30
Cinderella – Wiener Fassung für Kinder (Vorstellung vom 28. Jänner 2018)*
Dirigent: Witolf Werner | Inszenierung: Birgit Kajtna
u. a. mit Bryony Dwyer (Cinderella), Caroline Wenborne (Griselda), Ulrike Helzel (Zibaldona), Simina Ivan (Stiefmutter), Bongiwe Nakani (Emeline), Pavel Kolgatin (Prinz), Dan Paul Dumitrescu (König), Rafael Fingerlos (Minister), Alma Deutscher (Solovioline und Klavier)

30
Le nozze di Figaro (Vorstellung vom 25. November 2014)*
Dirigent: Sascha Goetzel | Inszenierung: Jean-Louis Martinoty
u. a. mit Luca Pisaroni (Conte d’Almaviva), Olga Bezsmertna (Contessa d’Almaviva), Anita Hartig (Susanna), Adam Plachetka (Figaro), Rachel Frenkel (Cherubino)

31
Arabella (Vorstellung vom 17. März 2017)*
Dirigent: Peter Schneider | Inszenierung: Sven-Eric Bechtolf
u. a. mit Wolfgang Bankl (Graf Waldner), Stephanie Houtzeel (Adelaide),
Camilla Nylund (Arabella), Chen Reiss (Zdenka), Bo Skovhus (Mandryka),
Daniela Fally (Fiakermilli)

* Eine Aufzeichnung der Wiener Staatsoper.

https://www.raiplay.it/video/2016/10/La-Boheme-Teatro-Lirico-di-Cagliari-f19d791c-a91c-4904-8497-47aea2a9c13e.html

1998

Daniela Dessì (Mimì)
Patrizia Ciofi (Musetta)
Renato Girolami (Marcello)
Erwin Schrott (Colline)
Andrea Bocelli (Rodolfo)
Davide Damiani (Schaunard)
Orazio Mori (Benoît)
Angelo Nardinocchi (Alcindoro)
Carlo Cauli (Parpignol)
Antonello Pippia (Sergente dei doganieri)
Gianluca Valenti (Un doganiere)
Giampaolo Piga (Un venditore)

Orchestra e Coro dell’Istituzione

maestro concertatore e direttore Steven Mercurio

maestro del coro Paolo Vero

regia Lorenzo Mariani

scene e costumi Pierluigi Samaritani

nuova produzione del Teatro Lirico di Cagliari su allestimento del Teatro Massimo Bellini di Catania

http://www.teatromassimo.it/teatro-massimo-tv-567/la-boheme.html

Terme di Caracalla, stagione estiva 2015

DIRETTORE Paolo Arrivabeni
REGIA, SCENE, COSTUMI, LUCI Davide Livermore
MAESTRO DEL CORO Roberto Gabbiani

MIMI’ Serena Farnocchia
RODOLFO Abdellah Lasri
MARCELLO Julian Kim
SHAUNARD Alessio Arduini
COLLINE Carlo Cigni
MUSETTA Rosa Feola
BENOIT Roberto Accurso
PARPIGNOL Giordano Massaro
ALCINDORO Roberto Accurso
SERGENTE Francesco Luccioni

Orchestra e Coro del Teatro dell’Opera di Roma

Mimì Maria Teresa Leva
Musetta Lucrezia Drei
Rodolfo, poeta Matteo Desole
Marcello, pittore Carlo Seo
Schaunard, musicista Fellipe Oliveira
Colline, filosofo Maharram Huseynov
Parpignol, venditore ambulante Roberto Carli
Benoît, padrone di casa / Alcindoro, consigliere di Stato: Gianluca Lentini
Sergente dei doganieri Paolo Marchini
Doganiere Stefano Cescatti

Conductor Aldo Sisillo
Director Leo Nucci
Set Carlo Centolavigna
Costumes Artemio Cabassi
Lights Claudio Schmid
Director Assistant Salvo Piro
Chorus Master Stefano Colò
White Voices Chorus Master: Paolo Gattolin

Orchestra Filarmonica Italiana
Coro Lirico di Modena
Voci Bianche della Fondazione Teatro Comunale di Modena
In collaboration with La Carovana school

CO-PRODUCTION

Fondazione Teatro Comunale di Modena
Fondazione Teatri di Piacenza
Fondazione Pergolesi Spontini
Opéra de Marseille

NUOVO ALLESTIMENTO

#IoRestoaCasa #IoRestoaCasa #IoRestoaCasa #IoRestoaCasa #IoRestoaCasa #IoRestoaCasa

Buona visione e buon ascolto Good vision and good listening Gute Sicht und gutes Zuhören Boa visão e boa audição Bonne vision et bonne écoute Buena visión y buena escucha Хорошее зрение и хорошее слушание رؤية جيدة واستماع جيد 良好的视野和良好的倾听 अच्छी दृष्टि और अच्छा सुनना

TCBO: La bohème vince il XXXVIII Premio Abbiati come miglior spettacolo del 2018

Miglior cantante Federica Lombardi, protagonista del Don Giovanni

L’Associazione Nazionale Critici Musicali ha reso noti ieri, domenica 14 aprile, i nomi dei vincitori del XXXVIII premio della critica musicale “Franco Abbiati” per il 2018.

La giuria ha scelto come miglior spettacolo La bohème di Giacomo Puccini, andato in scena al Teatro Comunale di Bologna con la direzione di Michele Mariotti, la regia di Graham Vick e uno straordinario gruppo di giovani interpreti.

«Sono orgoglioso di questo importante riconoscimento – dice il Sovrintendente Fulvio Macciardi – che premia l’impegno profuso da tutti i lavoratori del Teatro Comunale di Bologna. I miei più sentiti complimenti e ringraziamenti a Michele Mariotti, a Graham Vick e a tutti gli interpreti di entrambi i cast per l’ottimo risultato raggiunto. Senza dimenticare naturalmente l’Orchestra, il Coro, il Coro di Voci Bianche, la Scuola dell’Opera, i tecnici e i laboratori del Teatro che hanno realizzato la scenografia dello spettacolo, che rivedremo in scena nella prossima stagione del Comunale. Grazie anche all’Associazione Nazionale Critici Musicali, che con dedizione continua a seguire l’attività di tutti i teatri e festival italiani, sostenendone la qualità con uno sguardo libero e indipendente».

Miglior cantante (insieme a Ildar Abdrazakov) è il soprano Federica Lombardi, che al Comunale nel 2018 ha interpretato il ruolo di Donna Anna nel Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart con la direzione di Michele Mariotti e la regia di JeanFrançois Sivadier.

Il Teatro Comunale di Bologna rivolge le più vive congratulazioni a tutti i vincitori del XXXVIII Premio Abbiati.

TCBO: ARRIVA NEI CINEMA E SUI RAI5 LA BOHÈME
FIRMATA DA VICK E DIRETTA DA MARIOTTIMercoledì 24 gennaio nelle sale del circuito All’Opera di Rai Com e giovedì 25 gennaio in tv

Dopo il successo di pubblico e critica delle prime recite, arriva sia sul grande che sul piccolo schermo La bohèmedi Giacomo Puccini, che ha inaugurato la Stagione 2018 del Teatro Comunale di Bologna nel nuovo allestimento firmato da Graham Vick e diretto da Michele Mariotti. Lo spettacolo, ripreso da Rai Cultura, sarà trasmesso in diretta nei cinema del circuito All’Opera di Rai Com mercoledì 24 gennaio alle 20.00 e in differita su Rai 5 giovedì 25 gennaio alle 21.15. 

Scorcio di vita della gioventù parigina ottocentesca, dalle atmosfere crepuscolari, La bohème debutta al Teatro Regio di Torino il 1° febbraio 1896; sul podio il ventinovenne Arturo Toscanini. Il successo è immediato e trionfale. A Bologna l’opera arriva in scena qualche mese dopo con lo stesso direttore d’orchestra: è il 4 novembre di quell’anno. Nella Bohème Puccini guarda ai lavori dell’ultimo Verdi, delineando una struttura drammaturgicamente e musicalmente molto libera, con una successione agevole tra arie e recitativi che gli permette di tratteggiare un quadro di profondo realismo, di cui sono protagonisti quattro ragazzi in lotta con l’inesorabile fuggevolezza del tempo. Al compositore lucchese interessano soprattutto quei momenti del quotidiano, vissuto dai personaggi, che procedono in modo discontinuo a seconda delle situazioni e dei diversi punti di vista. Un trattamento nuovo dell’intreccio drammatico-musicale che apre le porte a una dimensione comunicativa che sarà propria del cinema, della radio e della televisione.

Questo allestimento inaugurale del Comunale di Bologna con la firma di Graham Vick – considerato il regista più esperto e “rivelatore” degli ultimi decenni – fa riscoprire nel capolavoro pucciniano i dettagli, le “piccole cose” che fanno la differenza: il regista investe infatti molto nelle doti attoriali dei cantanti e nei rapporti tra i personaggi. Le scene e i costumi dell’opera sono di Richard Hudson e le luci di Giuseppe Di Iorio.

Sul podio dell’Orchestra e del Coro del Comunale sale per la sua terza inaugurazione come Direttore musicale Michele Mariotti, impegnato per la prima volta in un titolo pucciniano. Il Coro e il Coro di Voci Bianche del Comunale sono preparati rispettivamente da Andrea Faidutti e Alhambra Superchi.
Il cast di Bohème è formato da giovani interpreti pressoché coetanei dei protagonisti della vicenda: nel ruolo di Mimì è impegnata Mariangela Sicilia, in quello del poeta Rodolfo Francesco Demuro, Musetta è Hasmik Torosyan e il pittore Marcello è Nicola Alaimo. Con loro sul palco Andrea Vincenzo Bonsignore (Schaunard), Evgeny Stavinsky (Colline), Bruno Lazzaretti (Benoit / Alcindoro) e Guang Hi (Parpignol).

Lo spettacolo, in scena sino al 28 gennaio, è realizzato grazie al contributo di Automobili Lamborghini, che sceglie di sostenere per la terza stagione consecutiva il Teatro Comunale, dopo l’Attila inaugurale del 2016 e laLucia di Lammermoor del 2017, e che conferma l’impegno col Teatro nei confronti della formazione grazie al progetto “Tracce musicali”. LA BOHÈME

(Scene da La vie de Bohème di Henry Murger)

Opera in quattro quadri di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica
Musica di Giacomo Puccini
Direttore Michele Mariotti
Regia Graham Vick
Scene e Costumi Richard Hudson
Luci Giuseppe Di Iorio
Assistente alla regia Lorenzo Nencini
Assistente alle scene Justin Arienti
Assistente ai costumi Elena Cicorella
Maestro del Coro di Voci bianche Alhambra Superchi
Maestro del Coro Andrea Faidutti
Nuova produzione del TCBO
Orchestra, Coro, Coro di Voci Bianche e Scuola dell’Opera del Teatro Comunale di Bologna
Personaggi e Interpreti
Mimì Mariangela Sicilia
Musetta Hasmik Torosyan
Rodolfo Francesco Demuro
Marcello Nicola Alaimo
Schaunard Andrea Vincenzo Bonsignore
Colline Evgeny Stavinsky
Benoit / Alcindoro Bruno Lazzaretti
Parpignol Guang Hu
Sergente dei doganieri Michele Castagnaro
Un doganiere Raffaele Costantini
Un venditore Martino Fullone
La bohème di Giacomo Puccini inaugura la stagione 2018
del Teatro Comunale di Bologna.
Sul podio Michele Mariotti, regia di Graham VickIn scena dal 19 al 28 gennaio, con trasmissioni su Rai5, Radio3 Rai e nei cinema

Per l’inaugurazione della stagione lirica “ON” 2018, in programma venerdì 19 gennaio alle 20.00, il Teatro Comunale di Bologna mette in scena una delle opere più celebri di Giacomo Puccini: La bohème, scene liriche in quattro quadri su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica dal romanzo Scènes de la vie de bohème di Henry Murger, presentata in un nuovo allestimento firmato da Graham Vick e con Michele Mariotti sul podio. Con questa produzione, il regista inglese e il Direttore musicale del Teatro felsineo tornano a lavorare insieme dopo il successo del Guillaume Tell rossiniano del 2014. Lo spettacolo, ripreso da Rai Cultura, sarà trasmesso in diretta nei cinema del circuito All’Opera di Rai Com il 24 gennaio ore 20.00 e in differita su Rai 5 il 25 gennaio ore 21.15. La “prima” di venerdì 19 gennaio ore 20.00 sarà trasmessa in diretta su Radio 3 Rai.

Scorcio di vita della gioventù parigina ottocentesca, dalle atmosfere crepuscolari, La bohème debutta al Teatro Regio di Torino il 1° febbraio 1896; sul podio il ventinovenne Arturo Toscanini. Il successo è immediato e trionfale. A Bologna l’opera arriva in scena qualche mese dopo con lo stesso direttore d’orchestra: è il 4 novembre di quell’anno. Nella Bohème Puccini guarda ai lavori dell’ultimo Verdi, delineando una struttura drammaturgicamente e musicalmente molto libera, con una successione agevole tra arie e recitativi che gli permette di tratteggiare un quadro di profondo realismo, di cui sono protagonisti quattro ragazzi in lotta con l’inesorabile fuggevolezza del tempo. Al compositore lucchese interessano soprattutto quei momenti del quotidiano, vissuto dai personaggi, che procedono in modo discontinuo a seconda delle situazioni e dei diversi punti di vista. Un trattamento nuovo dell’intreccio drammatico-musicale che apre le porte a una dimensione comunicativa che sarà propria del cinema, della radio e della televisione.

Questo allestimento inaugurale del Comunale di Bologna porta la firma di Graham Vick – considerato il regista più esperto e “rivelatore” degli ultimi decenni – reduce dal successo allo scorso Festival Verdi di Parma con loStiffelio, produzione che ha visto anche l’apprezzata e intensa partecipazione dell’Orchestra e del Coro del Comunale. Se Vick è solito cercare nei grandi capolavori i dettagli minori, le “piccole cose” che fanno la differenza, questa produzione non fa eccezione: il regista investe infatti molto nelle doti attoriali dei cantanti e nei rapporti tra i personaggi. «La bohème è un’opera per attori-cantanti, tutta basata com’è sulla parola; non è assolutamente spettacolare – dice Graham Vick –. Una grande opera d’arte: per questo vale sempre la pena di tornare a interrogarla, di lavorarci sopra; cosa che non capita con altri titoli. Se all’inizio La bohème appare un po’ impermeabile a nuovi punti di vista, e sembra essere solo quello che è, a esaminarla nel dettaglio svela una costruzione mirabile. È tutto talmente preciso e minuzioso: parola, musica, drammaturgia, un meccanismo (non meccanico, però) perfetto. Fondamentale per La  bohème – prosegue il regista – è che la compagnia di canto sia giovane, fresca; e qui a Bologna lo è: sono tutti attori bravi che stanno lavorando insieme per la migliore riuscita dello spettacolo. E poi c’è Michele Mariotti: mi piace lavorare con lui, ama scavare nella parola e nella musica, crede che il teatro debba comunicare qualcosa d’importante, di vivo, di forte. E questa è la cosa che amo di più in assoluto». Vick racconta che l’ultima volta che ha messo in scena quest’opera è stata «all’incirca dieci anni fa ad Atene, e ora a Bologna, in un allestimento che dal punto di vista scenico si presenta come uno sviluppo di quello concepito per la Grecia. Rispetto ad allora ho però trovato nuove soluzioni intelligenti e belle che non costano troppo e che permettono di alternare facilmente questa produzione ad altre: il montaggio e lo smontaggio sono velocissimi». Le scene e i costumi dell’opera sono di Richard Hudson e le luci di Giuseppe Di Iorio.

Sul podio dell’Orchestra e del Coro del Comunale sale per la sua terza inaugurazione come Direttore musicale Michele Mariotti, impegnato per la prima volta in un titolo pucciniano. Parlando di quale sia il senso ultimo diBohème, Mariotti cita un momento del Moby Dick di Herman Melville «in cui viene chiesto al capitano Ahab se quando è stato assalito dalla balena abbia pensato alla morte; al contrario, risponde lui, quelli sono i momenti in cui si pensa di più alla vita. Lo stesso accade nella Bohème – dice il direttore d’orchestra – un’opera piena di morte perché piena di vita, di gioia, di giovinezza. Gli esseri viventi, siano essi vegetali o animali, condividono tutti lo stesso destino di morte, in quanto sin dalla nascita la sola certezza di ogni esistenza è quella di dover prima o poi finire. Per questo la morte è un tabù: lo è anche per Rodolfo, sconvolto all’idea della dipartita imminente di Mimì, gravemente ammalata. Un punto che con Graham Vick abbiamo cercato di porre in evidenza – conclude Mariotti – è il dialogo tra lui e Marcello nel III Quadro, quando l’amico pittore sgretola le menzogne che il poeta si e gli racconta, per sfuggire le responsabilità che l’amore gl’impone».

Il Coro e il Coro di Voci Bianche del Comunale sono preparati rispettivamente da Andrea Faidutti e Alhambra Superchi.
Il cast di Bohème è formato da giovani interpreti pressoché coetanei dei protagonisti della vicenda: nel ruolo di Mimì è impegnata Mariangela Sicilia, in quello del poeta Rodolfo Francesco Demuro, Musetta è Hasmik Torosyan e il pittore Marcello è Nicola Alaimo. Con loro sul palco Andrea Vincenzo Bonsignore (Schaunard), Evgeny Stavinsky (Colline), Bruno Lazzaretti (Benoit / Alcindoro) e Guang Hi (Parpignol). Nelle recite del 20, 23, 25 e 28 gennaio i protagonisti sono Alessandra Marianelli, Matteo Lippi, Ruth Iniesta e Sergio Vitale.

Lo spettacolo è realizzato grazie al contributo di Automobili Lamborghini, che sceglie di sostenere per la terza stagione consecutiva il Teatro Comunale, dopo l’Attila inaugurale del 2016 e la Lucia di Lammermoor del 2017, e che conferma l’impegno col Teatro nei confronti della formazione grazie al progetto “Tracce musicali”.

In occasione della Bohème, il pubblico potrà scegliere di seguire il libretto dell’opera, sincronizzato con lo spettacolo, sia tramite il sistema tradizionale di sopratitoli del Teatro, sia direttamente sul proprio smartphone (Apple, Android e Windows Phone), scaricando gratuitamente l’applicazione “Lyri Live”.
“Lyri” è stata pensata appositamente per i teatri e non interferisce con la visione dello spettacolo grazie allo sfondo nero e all’azzeramento automatico della luminosità con un limitatissimo consumo di batteria. Si consiglia al pubblico di scaricare l’applicazione prima di recarsi in Teatro. Nelle serate di spettacolo, all’interno del Teatro sarà disponibile una rete Wi-Fi dedicata collegandosi alla quale, dopo aver aperto l’applicazione, sarà visualizzato il libretto dell’opera in lingua italiana. 
Nata nel 2015, “Lyri” è già stata utilizzata in vari teatri e festival tra cui il Teatro Alighieri di Ravenna, le Settimane Musicali al Teatro Olimpico di Vicenza, il Festival Verdi di Parma, il Teatro La Fenice di Venezia, il Festival Puccini di Torre del Lago, l’Opera Hedeland a Copenaghen.

Pubblicato da Elio Crociani su Giovedì 2 febbraio 2012

Pubblicato da Elio Crociani su Martedì 16 gennaio 2018

Capodanno 2009 Rimini

Regia Ivan Stefanutti

Pubblicato da Elio Crociani su Mercoledì 23 febbraio 2011

Pubblicato da Elio Crociani su Lunedì 7 marzo 2011

MICHELE CROSERA

Pubblicato da Elio Crociani su Mercoledì 9 maggio 2012

Pubblicato da Elio Crociani su Mercoledì 9 maggio 2012

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *